Come conservare il caciocavallo intero

Il caciocavallo è un tipo di formaggio stagionato a pasta filata. Si tratta di una delle categorie di formaggio più amata e richiesta, prodotta soprattutto nelle Regioni dell’Italia meridionale.

Molto spesso, però, si acquista un pezzo di caciocavallo intero per poterlo conservare in casa e mangiarlo poi in occasione di eventi o occasioni speciali.

Per questo motivo, emerge chiaramente la necessità di capire a tutti gli effetti come fare per conservare il caciocavallo intero, senza che questo perda il suo gusto e il suo sapore unico, che lo ha reso uno dei formaggi più apprezzati in Italia.

Vediamo, quindi, nel dettaglio quali sono i consigli e i passaggi da seguire per conservare al meglio un pezzo di caciocavallo intero e a cosa è necessario fare attenzione per evitare che questo possa perdere i suoi aspetti nutritivi che lo rendono ottimo anche per l’organismo e non solo per il palato.

 

Si può conservare il caciocavallo intero?

Nonostante molte persone sono ancora davvero scettiche sulla questione della conservazione dei formaggi o dei salumi per lungo tempo, in realtà sono sempre di più le persone che prendono la decisione di acquistare il tipico caciocavallo, anche in grandi quantità, per poi conservarlo in casa.

Attualmente, quando si compra un pezzo di caciocavallo, si può decidere di conservarlo intero o anche a pezzi.

In base alla data in cui si intenderà effettivamente mangiare di nuovo il caciocavallo è possibile capire quale sarà il metodo di conservazione più adatto a questo tipo di formaggio.

Dunque, per quanto riguarda quelle persone che intendono conservare il caciocavallo intero per una o due settimane prima di consumarlo, basterà mantenerlo fresco direttamente in frigorifero. Mentre, quando si ha intenzione invece di mangiarlo dopo un po’ di tempo, è bene assicurarsi che questo venga conservato al meglio nel proprio freezer.

 

Conservare il caciocavallo intero in frigorifero: come fare

Essendo il caciocavallo un formaggio stagionato, quando si intende riporlo e conservarlo in frigorifero, bisogna fare attenzione anche alla sua collocazione. Infatti, mentre per i formaggi più freschi sarà necessario conservarli nella parte più fredda; per quelli stagionati, come appunto il caciocavallo intero, occorre collocare il pezzo di formaggio nelle parti meno fredde, dunque o nello sportello di apertura del frigorifero, oppure sulle mensole posizionate più in alto.

In questo senso, si consiglia di avvolgere il pezzo di caciocavallo intorno ad una pellicola in PVC per evitare che vi sia il rischio che il formaggio secchi in poco tempo. Inoltre, per preservare l’umidità del formaggio, può essere anche utile avvolgere la parte tagliata nella carta stagnola.

 

Conservare il pezzo di caciocavallo in freezer 

Un’alternativa alla conservazione in frigorifero per tutte quelle persone che desiderano poter mangiare il formaggio stagionato come quello del caciocavallo anche dopo due o tre mesi dall’acquisto, è sicuramente quella del freezer.

In questo caso, si consiglia di riporre il pezzo di caciocavallo intero in un sacchetto ermetico, in maniera tale da assicurarsi che tutte le sue caratteristiche restino inalterate.

Tuttavia, una volta che questo viene scongelato, sarà necessario consumarlo interamente entro qualche giorno.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

milkcoop.it utilizza
i cookie per migliorare la tua esperienza